Crying_Freeman-cover

  • Titolo originale: Crying Freeman
  • Disegni: Ryoichi Ikegami
  • Storia: Kazuo Koike
  • Anno: 1986
  • Numero volumi: 6
  • Terminato: Si
  • Data recensione: 28/03/2020
  • Autore recensione: ikarishinji1981
  • Genere: Drammatico, Azione, Crimine
  • Voto: 3.5 su 5

 

TRAMA

Emu Hino è una ragazza di 29 anni figlia di un uomo molto potente e facoltoso e per questo, probabilmente, ella è ancora vergine in quanto nessun uomo osa avvicinarglisi. Qualcosa però sta per cambiare drasticamente nella sua vita infatti, nel giorno del suo ventinovesimo compleanno, decide di scrivere una lettera, anzi un testamento, in cui afferma che molto probabilmente non arriverà a compiere i trent’anni. Durante un suo soggiorno ad Hong Kong si recò su di un’altura vicino la città per godere di una vista dall’alto su di essa per immortalarla in un dipinto. Qualcosa però all’improvviso cattura la sua attenzione, degli uomini sembrano fuggire da qualcuno che in un lampo li raggiunge e li fredda con un colpo di pistola. Dagli occhi dell’assassino, subito dopo aver premuto il grilletto, sgorgano copiose delle lacrime che lasciano trasparire in lui una grande tristezza. La donna rimane impassibile e l’assassino, dopo aver fatto detonare la pistola appena utilizzata, si reca da lei che le porge un fazzoletto per asciugarsi le lacrime. I due si scambiano un lungo sguardo e dopo essersi presentati l’uomo, di nome Yo, scappa. Emu sembra profondamente colpita da quell’uomo tanto da arrivare a dipingerlo. Qualcosa in lei la attrae ed allo stesso tempo la spaventa di quell’uomo ma, quegli occhi tristi e quelle lacrime lasciano in lei un sentore che egli non è un comune assassino ma molto di più. Ma la sua certezza è che si incontreranno di nuovo perché, essendo lei una testimone ancora in vita di quell’omicidio, va eliminata per non lasciare alcuna traccia.

RIFLESSIONI

Crying Freeman è un manga disegnato da Ryoichi Ikegami e scritto da Kazuo Koike (famoso ai più per Lone Wolf and Cub) e pubblicato dal 1990 fino al 1995 in 6 takobon. Questo manga è diventato un vero e proprio cult per essere indirizzato ad un pubblico maturo, proponendo scene di violenza e sesso molto esplicite in una trama farcita di assassini, arti marziali, mafia, spie, sesso e combattimenti. Dopo questa frase si potrebbe trarre la conclusione che questo fumetto sia caratterizzato da una trama semplice e lineare, ed effettivamente così è. Anzi in realtà la vera e propria trama si svilupperà ed evolverà nei primi due volumi, dopo di che tutta l’opera sarà composta da “episodi”, lunghi anche 8/10 capitoli, sostanzialmente autoconclusivi che, nella maggior parte dei casi, non aggiungerà nulla o quasi, alla vita dei due protagonisti. Devo essere sincero ed onesto, il manga è piacevolissimo da leggere e scorre via molto velocemente ma, molte sue potenzialità vengono gettate al vengo proprio da questa decisione. Il finale, infatti, sarà un non finale, ora cercherò di spiegarmi meglio. Se “l’episodio” finale fosse stato inserito nel quarto volume (per esempio) sarebbe stata la stessa identica cosa, infatti la trama non si evolverà non giungerà da nessuna parte, semplicemente leggeremo e scopriremo, le avventure del Freeman, spietato ed impareggiabile assassino. C’è da dire che è palese l’ispirazione che Kazuo Koike ha preso per scrivere quest’opera da Golgo 13, almeno a mio avviso, molte sono le cose che li avvicinano, infatti entrambi sono assassini, i migliori nel loro campo, il loro carattere è schivo ed introverso, sono disposti a tutto pur di portare a termine la loro missione e non si fanno nessuno scrupolo. La differenza sta che il Freeman è circondo da persone che lo amano e lo venerano, in primis sua moglie, mentre Golgo 13 è solo. Questo “essere circondato da persone” porterà ad una buona varietà di storie e situazioni in cui lo vedranno impegnato non solo a portare a termine la sua missione ma anche quella di salvare i propri cari. Un’ultima riflessione va fatta per il ruolo della donna in questo manga. Per certi versi la donna in quest’opera viene quasi ridotta alla stregua di un oggetto. Essa verrà ripetutamente utilizzata dal Freeman perché follemente innamorata di lui, verrà sfruttata, stuprata e la sua arma migliore sarà sempre il sesso nei confronti dell’uomo. Ma al contempo essa, in taluni casi, si eleverà al pari, se non superiore, dell’uomo, non solo sotto l’aspetto caratteriale ma anche in quello fisico riuscendo spesso a rivaleggiare col Freeman. Sembra quasi che l’autore voglia incentivare la donna a scrollarsi di dosso l’idea di essere inferiore all’uomo che, forte di questa convinzione, sfrutterà la sua superiorità senza farsi nessuno scrupolo. Tirando le somme mi aspettavo di più da questo manga considerando il suo blasone e la sua fama, non tanto per la qualità della trama, ma per come essa non viene sviluppata. Detto questo il manga è assolutamente un’ottima lettura, “leggera” (nonostante i toni) che scivola via velocemente anche per merito di disegni di altissimo livello, molto cupi e tetri, in pieno stile anni 70 ma con un dettaglio altissimo accompagnato da una realisticità non sempre consona ai manga.

PERCHE’ LEGGERLO

Crying Freeman sarà, per molti di voi, un’ottima lettura, appassionante, piena di azione, violenza e sesso, con disegni strabilianti e storie sempre avvincenti e facili da capire. Non ci troviamo difronte ad una lettura complessa e complicata ed è proprio questo il suo punto forte. Tematiche adulte ma semplici da seguire e comprendere, un cocktail perfetto se si vuol leggere un manga leggero e di facile comprensione.

PERCHE’ NON LEGGERLO

Intanto sconsiglio questa lettura alle donne. Oggettivamente in più episodi verranno veramente usate ed umiliate e questo può dar fastidio. Inoltre il fatto che la trama, da un certo punto in poi, non evolva, non si sviluppi più, e la conseguente assenza di un finale, non è una mancanza da poco.

ikarishinji1981

Crying Freeman

Post navigation


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CISA ebook ICBB test software Masks KN95 Mask Diet Pills